Consulenza di coppia


Nel IV sec. a. C. Aristocle detto Platone scrive il "Simposio".  Il Simposio era un
"banchetto" oggi diremmo "una cena" occasione d'incontro di diversi intellettuali, un "Incotro Pluridisciplinare", per discutere di argomenti di comune interesse, in quel caso il tema oggetto di confronto era centrato sull'Amore e quindi sull' Eros".

Gli illustri intellettuali erano "7", potremmo dire che era un incontro dei Grandi del pensiero, un G 7 del IV sec. a.C. a mio parere molto più interessante di quelli che si svolgono adesso.

Pausania , Erisimmaco (medico), Aristofane (commediografo),  Agatone(poeta tragico), Socrate (filosofo),  Alcibiade (militare e politico) furono invitati a esporre ognuno di loro la propria teoria sull'Amore.

Da questo incontro venne fuori oltre ad altre considerazioni interessanti, come quella di Erissimaco (medico ) con la sua Afrodite Polimnia ,un discorso per bocca di Aristofane sulla natura dell'uomo e l'origine della sessualità.

Aristofane afferma che originariamente ogni essere umano era costituito da due esseri  umani  uniti uno con l'altro dalla fronte dal petto e dalla pancia .

Essi erano di tre generi: maschile, femminile e androgino.

Quest'ultimo era formato da un essere umano  femminile e un essere umano maschile. 

Questi esseri doppi avevano due teste , quattro mani, quattro gambe e due organi genitali.

Zeus, temendo che potessero attentare al potere degli dei, per la loro forza e la loro superbia, li divise.

Da questa divisione in due parti nasce il desiderio di ricerca della  primitiva unità.

Questi ricongiungimenti , inizialmente, erano deleteri in quanto gli esseri quando si ritrovavano per non staccarsi morivano di fame e di torpore.

Così Zeus, per evitare l'estinzione degli uomini, invio' al mondo Eros per ricostituire l'unità perduta e provare piacere a riprodursi .

Conclude Aristofane,dicendo, il nome Amore è dato per il desiderio e l'aspirazione all'intero.

Da questa bellissima storia, possiamo trarre le seguenti conclusioni: che la natura sessuale è stata sempre maschile, femminile e omosessuale e ogni metà va alla ricerca della propria parte mancante.

Percepire la sessualità come costituzionale consente al sessuologo clinico  di comprendere e trattare l'orientamento omosessuale con la stessa neutralità con cui tratta l'eterosessualità, tenendo in considerazione che i fattori culturali facilitano o inibiscono l'espressione omosessuale e che come tutte le forme d'amore  rimane misteriosa...(R. A.Isay )

In un rapporto di coppia non basta solo l'Amore ma necessita la volontà di far funzionare il rapporto..

Altrettanto importante all'interno della coppia è la comunicazione , e rispettare il proprio spazio vitale e quello della coppia. Infatti nella coppia 1+1 non fa 2 ma  fa 3 .

Come nell'oceano i movimenti dell'acqua in superficie coesistono con le correnti più profonde, così nella coppia che dura, le emozioni del momento convivono con i sentimenti su cui si basa il rapporto.

Questi ultimi rappresentano l'onda lunga dell'unione e sono in genere centripeti come la stima, che può anche non esserci nell'innamoramento ma che è elemento fondamentale nell'Amore e dunque  nel rapporto amoroso.